VieTrasporti Web

logo fiaccola                 Facebook  Twitter  Google  YouTube  Pinterest        cookie policy

A+ A A-

Istituito Sistema Nazionale Monitoraggio Logistica (SiNaMoLo)

Aumentano gli strumenti per l’ottimizzazione della logistica intermodale. Con la Legge 124 del 4 agosto 2017 per il mercato e la concorrenza, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale numero 189 del 14 agosto 2017, è stato istituito il SiNaMoLo, ovvero il Sistema Nazionale di Monitoraggio della Logistica.

In questo database saranno raccolti dati provenienti da diverse fonti: la Piattaforma Logistica Nazionale digitale (PLN), il Sistema PMIS (Port Management Information System) delle capitanerie di porto, i Sistemi PIL (Piattaforma Integrata della Logistica) e PIC (Piattaforma Integrata Circolazione) delle Ferrovie dello Stato italiane, i PCS (Port Community System) delle autorità portuali, il SIMPT (Sistema Informativo per il Monitoraggio e la Pianificazione dei Trasporti) del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, il SISTRI (Sistema di Controllo della Tracciabilità dei Rifiuti) del Ministero dell'Ambiente e della tutela del territorio e del mare, il Sistema Informativo dell'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, e, infine, le piattaforme logistiche territoriali.

Si otterrà così un unico database che consentirà maggior efficienza ma anche più sostenibilità. Grazie a SiNaMoLo molte pratiche verranno infatti telematizzate a vantaggio di una logistica intermodale più fluida e veloce.

Per quanto riguarda l’attuazione di SiNaMoLo, entro un anno dall’entrata in vigore di questa legge, il Ministero dei Trasporti, insieme a quello dell'Economia e con l'Agenzia Italia Digitale, definiranno le modalità di realizzazione di questo nuovo sistema, “(…) assicurando il coordinamento dei soggetti che perseguono finalità di pubblico interesse, che concorrono alla gestione e allo sviluppo di sistemi e servizi telematici per il monitoraggio e il trasporto delle merci, nonché definendo gli standard di protocolli di comunicazione e di trasmissione dei dati e i requisiti per l'identificazione e l'accesso veloce degli autotrasportatori ai nodi (…)”. I finanziamenti da parte del Ministero dei Trasporti sono pari a 500.000 euro annui, erogati a partire dal 2018.

Torna in alto

Login or Register

LOG IN

Register

Registrazione utente