VieTrasporti Web

logo fiaccola                 Facebook  Twitter  Google  YouTube  Pinterest        cookie policy

A+ A A-

Motociclisti fuori pericolo con Radar

Novità per il mondo dei mezzi a due ruote. L’azienda australiana Cohda Wireless, specializzata nella connettività tra veicoli, ha sviluppato in partenership con Bosch, Ducati e Autotalks uno ‘scudo predittivo digitale’ in grado di avvertire in anticipo il conducente laddove sopraggiunga un altro veicolo. Si tratta dell’applicazione della tecnologia Radar che fino a ora era applicata solo al mondo a quattro ruote e invece ora verrà installata anche sui motocicli.

L’idea nasce da un mandato fornito dal Dipartimento dei Trasporti degli Stati Uniti che pare aver richiesto l’installazione della nuova tecnologia su tutti i nuovi veicoli che verranno messi in commercio. Il sistema utilizza lo standard WLAN pubblico (ITS G5) come base per lo scambio di dati tra motociclette e automobili. Al momento Bosch ha messo a disposizione la tecnologia sulle biciclette Ducati, ma il prodotto comprenderà tutti gli altri veicoli della gamma.


Paul Gray, direttore generale di Cohda Wireless, sostiene che dopo le cinture di sicurezza e gli air bag il radar rappresenta una nuova frontiera della sicurezza."Se un motociclista sta percorrendo una strada – spiega Gray - verrà avvisato se un'altra auto sta facendo inversione o si sta immettendo sulla stessa strada creando le condizioni per una collisione. Ciò può accadere anche quando l'auto che si sposta sulla strada non è visibile al pilota”. Il raggio d’azione del radar e del segnale di possibile urto potrà raggiungere in pochi secondi i veicoli a distanza anche di centinaia di metri.

Video

Torna in alto

Login or Register

LOG IN

Register

Registrazione utente