VieTrasporti Web

logo fiaccola                 Facebook  Twitter  Google  YouTube  Pinterest        cookie policy

A+ A A-

La digitalizzazione migliora il trasporto merci

II trasporto merci si trasforma. Grazie ai modelli di business come Uber for Trucks, il trasporto di merci da prodotto diviene servizio. Il settore della digitalizzazione, infatti, sta migliorando l’efficienza e il flusso dei prodotti dal ritiro alla consegna. Gli algoritmi, che ottimizzano il processo e permettono al mittente di risparmiare, consentono ai broker di merci automatici di applicare commissioni significativamente inferiori (5%–10%) rispetto ai broker tradizionali (15%–20%). Il prossimo 29 giugno si terrà l’evento “Intelligent Mobility” organizzato dall’azienda statunitense Frost & Sullivan, presso il Jumeirah Carlton Hotel di Londra. Durante l’incontro si parlerà di “The Future of Freight” (Il futuro del trasporto merci) in una conferenza sul futuro delle tendenze di mobilità, del trasporto merci e dei veicoli connessi e autonomi.

Molte delle start-up, che provengono da Stati Uniti, India e Europa, competono nel segmento dell’intermediazione merci digitale, come per esempio Transfix, Freightos, Flexport, Loadsmart o Timocom, quest’ultimo marchio leader a livello continentale nel settore delle borse di carico. L’intermediazione merci può essere automatizzata con tecnologie digitali, favorendo così una maggiore trasparenza tra mittenti e corrieri. I big data e le applicazioni come le previsioni del traffico, i sensori, le condizioni del terreno e meteo, la mappatura, i sistemi di trasporto intelligenti (ITS) con integrazione mobile e integrazione con i social media, semplificheranno il processo decisionale. Al termine della conferenza si terrà un incontro presso la Camera dei Lord e dalla cena di gala per l’assegnazione dei premi per la mobilità intelligente di Frost & Sullivan, l’Intelligent Mobility Awards Banquet.

Torna in alto

Login or Register

LOG IN

Register

Registrazione utente